Torino   04-07-2020
Reability

Filosofia

Il nostro riferimento primo è la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, proclamata nel 1948.
foto_filosofia.jpgI Diritti dell’Uomo si applicano a tutti, senza discriminazione, in tutte le loro diversità. Tutti gli esseri umani devono essere rispettati nella loro dignità, ciascun individuo senza discriminazione di genere. Ogni volta che una persona è vittima di un attentato alla propria dignità, di una discriminazione, o che non è considerato nell’interezza della sua persona, i Diritti Umani sono screditati e violati.

Lavoriamo per migliorare le condizioni di vita delle persone disabili e perchè i loro diritti fondamentali -i diritti di tutti- siano rispettati : diritto alla salute, all’educazione, al lavoro, all’accessibilità, alla sicurezza,…

Il nostro operato è volto a ridurre la disabilità della persona, a migliorare le sue capacità e la sua autonomia, e quindi ad abbattere o ridurre l’handicap, cioè l’insieme dei limiti che la persona disabile incontra nella dimensione sociale. Segnaliamo, a questo proposito, la nuova (e per questo innovativa!) Convenzione per i Diritti delle Persone disabili.

Crediamo che l’integrazione e il riconoscimento dei diritti delle persone disabili passino prima di tutto attraverso l’informazione, la sensibilizzazione e la condivisione della loro esperienza all’interno della stessa comunità di appartenenza.
Studiare progetti di assistenza socio-sanitaria significa:

  • migliorare la qualità della vita del singolo e della comunità cui appartiene
  • favorire l’ottenimento di una reale integrazione sociale, scolastica e lavorativa
  • fare superare barriere fisiche, psichiche e sensoriali
  • coinvolgere le famiglie delle persone disabili
  • portare l’attenzione della comunità anche e soprattutto sui bambini disabili, gruppo debole tra i più deboli

Siamo convinti che questi programmi siano soprattutto un approccio educativo e metodologico,  necessario alla comunità per renderla autosufficiente nella gestione delle disabilità che le appartengono. Per tale processo di accompagnamento verso l’autonomia e per una buona efficacia dell’intervento sono ideali progettualità a medio-lungo termine.
Nell’attuazione pratica la nostra filosofia è partire da quello che si ha, cioè valutare attentamente realtà e organizzazione locali, per integrarle e potenziarle. Contemporaneamente lavorare in rete con altre iniziative del settore.
E’ nostro scopo rendere autonoma la comunità beneficiaria nella gestione delle disabilità, siano esse riguardanti l’adulto che il bambino, nelle fasi di prevenzione, trattamento, inclusione scolastica ed inserimento lavorativo.

I nostri interventi vogliono rispondere ai requisiti di:

  • adeguatezza alla realtà cui sono rivolti
  • funzionalità
  • essenzialità
  • immediata applicabilità
  • autosostenibilità